domenica 9 ottobre 2011

Il talismano di Gandhi

Salve calzini,

di recente ho letto  una parabola tratta dal libro di Cristoforo Gorno intitolato Nelle mani di un Dio qualunque, che Gandhi ha scritto poco prima di morire:

Io ti darò un talismano. Ogni volta che hai dei dubbi, o quando il tuo io ti sovrasta, fai questa prova.
Richiama alla memoria la faccia dell'essere umano più debole che hai visto, e domandati se il passo
che hai in mente di fare sia di qualche utilità per lui.
Ne otterrai qualcosa? Gli restituirà il controllo sulla sua vita e sul suo destino?
In altre parole, condurrà alla libertà milioni di persone affamate nel corpo e nello spirito?
Allora tu vedrai i tuoi dubbi e il tuo io dissolversi.


Anche se nel contesto del libro queste parole si legavano all'ostruzionismo parlamentare e al cosa si debba pretendere da un politico, credo che facciano riflettere ognuno di noi.
E così mi sono chiesta: "Come può essere d'aiuto questo blog?".
Sicuramente non può essere d'aiuto in alcun modo, ma spero che i calzini che abbiano voglia di entrare nel rifugio possano sentirsi a loro agio, come al bar preferito dove si può condividere chiacchiere e amicizia.

A presto

8 commenti:

  1. Ciao amica mia

    complimenti per la grafica del sito... molto bella nel suo stile Remembrance of Things Past (Sono Pazzi Questi Inglesi).
    Spero poi di non incorrere nel reato di lesa maestà se ti paragrafo il Gandhi a modo mio:

    Trova il tuo vero talismano
    Nessuno potrà dirti qual è
    ma dovrai scoprirlo da solo
    Allora vedrai i tuoi dubbi
    e il tuo io dissolversi.

    RispondiElimina
  2. Ma ciao Ivano e benvenuto al rifugio,
    è sempre un piacere leggerti.

    Mi è piaciuto molto il tuo modo di parafrasare il talismano, credo che ogni genere di parabola o pensiero vada adattato ad personam, giusto per essere in tema, deve saper calzare perfettamente a chi lo vuole far suo.

    A presto Ivano

    RispondiElimina
  3. Quasi quasi, cara Lisa, me lo faccio anch'io il blog. Ho già un nome pronto che farà concorrenza al tuo. In più è anch'esso attinente alle stanze di casa (in realtà ne avevo pronti due ma uno ho dovuto sacrificarlo per ora).
    Una nota sul mio primo post. Remembrance of Things Past è il titolo inglese di Alla Ricerca del Tempo Perduto di Proust. (In questo senso Sono Pazzi Questi Inglesi).
    Ciao a presto

    RispondiElimina
  4. Ciao Ivano,
    allora aspetto di far visita alla tua blogcasa.
    Un nome per farmi concorrenza, tipo all'assalto dei calzini pari?
    A questo punto mi devi dire che tipo di calzino ti senti.
    Oggi io, vuoi che fuori c'è il sole ed è freddino, mi sento tanto calzino rosa a pois bianchi.
    Dai, dai, così cooperiamo
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  5. Bello il rifugio, molto accogliente.
    Credo che verrò spesso a farci un giro.
    Edo

    RispondiElimina
  6. chi è più spaiato di me? Mi considero un socio onorario, ma sorge una domanda : i calzini qunado sono spaiati lo sono per libera calzinesca scelta? Silvana

    RispondiElimina
  7. Ma benvenuta Silvy,
    da come ti conosco tu non sei un socio onorario ma IL socio onorario.
    Ti incorono con un calzino taglia XL giallo canarino infilato in testa.
    A proposito della tua domanda, posso risponderti che i calzini spaiati oltre ad una libera calzinesca scelta seguono anche una precisa calzinesca filosofia e cioè: meglio spaiati che mal accompagnati!

    RispondiElimina
  8. confortata dalla tua risposta accolgo con la dovuta commozione l'onore della investituta. Silvana

    RispondiElimina