giovedì 3 maggio 2012

Il rifugio dei calzini - il disgelo


Come in ogni rifugio che si rispetti arriva la stagione in cui tutto si rallenta: gli impianti riducono le corse, i clienti preferiscono l'aria aperta e tra le stelle alpine che spuntano, si muovono le marmotte che sognano di zompettar per prati indisturbati.
Nel rifugio dei calzini però, questo rallentamento non è imputabile a voi calzette sempre pronte, lavate, centrifugate ed ora asciugate al sole. No! La causa è tutta del gestore.
Quando inizia ad essere complicato prepararvi la colazione al mattino, la polenta del pomeriggio e la grolla della sera, allora capite che sarebbe meglio fare una pausa. Di riflessione, di organizzazione di idee, di nuove ricette.
Quello che più mi spiace è il non riuscire a far visita ai vostri blog. Magari qualcuno di voi sarà già pronto con paletta e secchiello, qualcuno invece se ne sta lì, pantofolato sulla sedia a dondolo continuando a sfornare post.  Certo mi mancherete, anzi sento già la mancanza e quando il rifugio riaprirà, state certi che mi avrete sempre tra i "piedi", se no che calzino sarei!

Buon post a tutti, calzini.

A prestissimo




24 commenti:

  1. Ciao Lisa!
    Mi dispiace che sospendi la cura del tuo Blog, però lo considero un arrivederci non un addio. :)
    Io, nel bene come nel male starò qui ad aspettarti.
    Torna presto. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Nick: grazie caro!!! Ma certo che è un arrivederci, però, proprio come hai detto tu un blog bisogna curarlo e quando manca il tempo, la cosa che mi spiace di più è che non riuscirò a far visita ai vostri blog, ma appena ne ho l'occasione...

      Elimina
  2. Buone cose, Lisa, attendiamo il tuo ritorno!
    E attenzione a non cascare dal ghiacciaio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Salomon: grazie Marco, beh se incontro Scrat mi faccio due risate!!!

      Elimina
  3. Lisa, mi raccomando, porti con sè la crema protettiva, ché non vorrei trovarla... beh, lo si vedrà al suo ritorno :)

    RispondiElimina
  4. @Frank: grazie Frank, magari andassi da qualche parte... l'unica cosa che mi serve in questo periodo sarà carta, penna e creatività.

    RispondiElimina
  5. Ciao Lisa! Ci mancherai tantissimo, ma è giusto così. Io resterò congelata fuori dalla porta del rifugio fino al tuo ritorno, poi, quando tornerai, ti basterà sciogliere lo strato di ghiaccio con un phone. A presto e buona scrittura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Romina: grazie Romina. Ti scongelerò, abbi fede, che immagine divertente però! IO che ti vengo a scongelare. Un bella esperienza. Sicuramente. Un abbraccione

      Elimina
    2. Ci sono ancora... ma lo sai che il freddo non mi fa bene! So anche che hai cose importanti da fare, quindi mi rimetto in attesa... a volte magari scioglimi almeno le mani con il phone: se non posso scrivere è finita!

      Elimina
    3. Aiuto Romina! Certo: se non scrivi è finita! Come mi sento in colpa.
      Allora farò di più: oltre al phone ti porto una mucca da pascolo e un alce a scaldarti con il fiato. Occhio che l'alce mangia pesante, ultimamente.

      Elimina
    4. Vivo in un paesino: sono abituata agli animali, vai tranquilla! Con l'alce non ho grande dimestichezza, ma stringeremo amicizia, vedrai! Grazie mille!

      Elimina
  6. Cara calzetta-capo. Come puoi abbandonare le tue calzinesche truppe in balia di candeggi sbagliati e buchi non rammendati. Un vero capo-calzino resta sullo stendino a sventolare anche se è ridotto a brandelli. Senso del dovere ci vuole. Perbacco. Ciao, a presto. Silvana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Cara calzettina onoraria,
      dal momento che sto sbagliando troppi candeggi e la lavatrice mi si è rotta, passo lo scettro a te. Abbi cura del rifugio e se trovi Romina congelata fuori dalla porta, accendi il Phone.
      Io per il momento mi sento bucata, rammendata e sbiadita come un gruviera.

      Elimina
    2. Sarà fatto Capo . Silvana

      Elimina
    3. Brrr... In questo periodo fa troppo caldo anche solo per tentare di congelarmi!

      Elimina
  7. Risposte
    1. Ma ciaooooo!
      Che piacere saperti fuori dal rifugio che aspetti.
      Ti lascio le chiavi, entra quando vuoi, sei il benvenuto.
      Io tornerò presto, credo.

      Elimina
  8. Passo di qui per caso, per la prima volta, e leggo che non scriverai per un po'... beh, che dire.?
    Ti seguirò, e aspetterò che riapra il rifugio!

    p.s. Io ho sempre usato i calzini spaiati! La vita monotona non piace a nessuno. Figuriamoci ai calzini. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nina,

      grazie per essere passata dal rifugio.
      Spero che avremo occasione di conoscerci appena aprirò le porte.

      Hai ragione: a nessuno piace la vita monotona.

      Elimina
  9. Risposte
    1. Ciao Nick,
      torno presto. Certo non attendo una nuova glaciazione!!!
      Grazie di essere passato
      Un abbraccio

      Elimina